Articoli del 2020 · Attivismo · Da altri siti · Dal Mondo · Geopolitica · Letture e Citazioni consigliate · Repressione e controllo · Ricordi

André Vltchek: Ecco perché sono comunista.

E’ di ieri la notizia della morte di André Vltchek, scrittore e giornalista, avvenuta in circostanze sospette ad Istanbul (CLICCA).Nonostante la rilevanza della notizia nessun quotidiano, agenzia di stampa o telegiornale italiano mainstream ha ritenuto importante la divulgazione, sebbene Vltchek fosse uno dei più accreditati giornalisti investigativi e reporter, contando collaboratori del calibro di Noam Chomsky.Allo stesso… Continue reading André Vltchek: Ecco perché sono comunista.

Articoli del 2020 · Attivismo · Cina · Dal Mondo · Geopolitica · Repressione e controllo

Muore in maniera “sospetta” André Vltchek, giornalista internazionalista.

André Vltchek, giornalista e scrittore russo naturalizzato statunitense di 57 anni, è morto ieri (22 Settembre) in circostanze sospette.Il giornalista stava viaggiando all’interno di un’auto a noleggio con autista da Samsun verso Istanbul. All’arrivo in albergo, verso le 5:30, la moglie ha cercato di svegliarlo senza riuscirci; la squadra medica chiamata e accorsa sul posto… Continue reading Muore in maniera “sospetta” André Vltchek, giornalista internazionalista.

Articoli del 2020 · Attivismo · Dal Mondo · Politica · Unione Europea

I Gilet Gialli eleggono un consigliere e lo fanno con una lista di sinistra e anticapitalista.

Il 28 Giugno si è svolto il secondo turno delle votazioni per il rinnovo delle giunte municipali in 4.000 comuni francesi. Le coalizione verdi e di centro-sinistra, spesso guidate dal partito Europa Ecologia I Verdi (EELV), sono i principali vincitori di queste elezioni, ottenendo la maggioranza in importanti città come Lione, Bordeaux, Strasburgo, Poitiers, Besançon… Continue reading I Gilet Gialli eleggono un consigliere e lo fanno con una lista di sinistra e anticapitalista.

Articoli del 2020 · Attivismo · Cultura · Musica · Politica

Imagine di John Lennon accusata di “marxismo” dai leghisti e “mondialismo” dalla Meloni. (Aggiornato)

La leghista Susanna Ceccardi ha ribadito un concetto che espresse nel 2016, cioè, che Imagine di John Lennon non va cantata perché esprime idee comuniste e marxiste. In molti hanno criticato non la posizione della leghista, ma l’accostare Lennon all’ideologia marxista. Critiche sulla questione partite in particolar modo dai soliti ammantati da posizioni democratiche, di… Continue reading Imagine di John Lennon accusata di “marxismo” dai leghisti e “mondialismo” dalla Meloni. (Aggiornato)

Articoli del 2020 · Attivismo · Cina · Da altri siti · Dal Mondo · Geopolitica

Il movimento “pro-democrazia” di Hong Kong si allea con l’estrema destra USA che cerca di schiacciare il Black Lives Matter. Tutte le incongruenze del movimento anti-cinese.

Abbiamo trattato con diversi articoli e condivisioni video le proteste e i disordini che si susseguono ad Hong Kong da oltre un anno, condotte dai cosiddetti manifestanti “pro-democrazia”. La questione di Hong Kong è molto più complessa di quello che l’informazione nostrana ci propone, ridotta ad una lotta di attivisti democratici contro le ingerenze della… Continue reading Il movimento “pro-democrazia” di Hong Kong si allea con l’estrema destra USA che cerca di schiacciare il Black Lives Matter. Tutte le incongruenze del movimento anti-cinese.

Articoli del 2020 · Attivismo · Città di Roma · Eventi · Politica · Repressione e controllo

[Black] people rise up! – Sit in a Roma in sostegno delle proteste in USA. (Foto) 05/06/20

Nel pomeriggio del 5 Giugno si è tenuto a Roma, in Piazza Barberini, il sit in [Black] people rise up! // Complici e solidali con la dignità americana, a sostegno delle proteste attualmente in atto in tutti gli Stati Uniti d’America contro il razzismo e la repressione della polizia, esplose dopo l’assassinio dell’afroamericano George Floyd a… Continue reading [Black] people rise up! – Sit in a Roma in sostegno delle proteste in USA. (Foto) 05/06/20

Articoli del 2020 · Attivismo · Dal Mondo · Letture e Citazioni consigliate · Repressione e controllo

Kareem Abdul-Jabbar: “Non capisci le proteste? Quello che vedi sono le persone spinte al limite”.

Le parole di Kareem Abdul-Jabbar sul Los Angeles Times: Qual è stata la vostra prima reazione quando avete visto il video del poliziotto bianco inginocchiato sul collo di George Floyd mentre lui con voce rauca diceva “non posso respirare”? Se siete bianchi avete probabilmente mormorato disgustati “Oh mio Dio” mentre scuotevate la testa davanti a… Continue reading Kareem Abdul-Jabbar: “Non capisci le proteste? Quello che vedi sono le persone spinte al limite”.

Articoli del 2020 · Attivismo · Cronaca · Dal Mondo · Geopolitica · Repressione e controllo

George Floyd ucciso negli USA: ultimo anello di una lunga catena. Una nuova Los Angeles ’92?

Il mondo è di nuovo sconvolto per l’ennesimo assassinio da parte della polizia statunitense. George Floyd, un afroamericano di Minneapolis, è stato soffocato da un agente che applicava la totalità del peso corporeo sul suo collo, nonostante lo si senta espressamente dire nel video “non respiro, non uccidetemi”. Come se non bastasse, i cittadini che… Continue reading George Floyd ucciso negli USA: ultimo anello di una lunga catena. Una nuova Los Angeles ’92?

Articoli del 2020 · Attivismo · Città di Roma · Commemorazioni · Politica · Reportage fotografici e Video · Storia

Bella Ciao in ogni casa. 25 Aprile 2020, Festa della Liberazione. VIDEO

Questo 25 Aprile ci vede obbligati, in ogni senso, a ricordare e festeggiare il 75° anniversario della Liberazione in maniera atipica. Unica, guardando agli anni trascorsi dalla fine della guerra ad oggi. Il nostro consueto incontro nelle piazze e nelle strade non sarà possibile, in linea con i decreti in atto, lasciando posto a collegamenti… Continue reading Bella Ciao in ogni casa. 25 Aprile 2020, Festa della Liberazione. VIDEO

Articoli del 2020 · Attivismo · Crisi Greca · Dal Mondo · Ricordi · Storia · Unione Europea

Un saluto al partigiano Manolis Glezos, che strappò la svastica dall’Acropoli.

Charles De Gaulle lo definì il primo resistente d’Europa. La sua leggenda, nasce da quella prima azione di resistenza simbolica, quasi folle, che spingerà molti greci a prendere una decisione e a schierarsi. Il 30 Maggio del 1941, in piena occupazione nazifascista, Manolis Glezos sale sull‘Acropoli di Atene insieme al compagno universitario Apostolos Santas, e… Continue reading Un saluto al partigiano Manolis Glezos, che strappò la svastica dall’Acropoli.