Articoli del 2021 · Cronaca · Dal Mondo · Geopolitica · Politica

Il “partito unico” mostra sempre il volto nella geopolitica. – Il sostegno della politica italiana ad Israele.

In una sola manifestazione, immortalata in foto, è stato espresso un concetto che spesso ci troviamo a sostenere.

Attualmente, l’arco parlamentare è formato da un grande “partito unico” di destra, reazionario e liberista, che nonostante le piccole sfumature utili per mantenere un dibattito interno, mostra il suo volto reale nella politica estera e nella geopolitica, asservito a un modello imperialista a guida statunitense.

In questa manifestazione in difesa di Israele al Ghetto di Roma, troviamo Enrico Letta (PD), Matteo Salvini (LEGA), Maria Elena Boschi (Italia Viva), Antonio Tajani (Forza Italia), Carlo Calenda (Azione), Andrea Cioffi (Movimento 5 stelle) e Giovanni Toti (ex Forza Italia), tutti compatti nel dimostrare “solidarietà” al popolo israeliano sotto attacco, proseguendo con lo scempio già visto sulle prime pagine della stampa occidentale, che ha ribaltato completamente il quadro delle ultime settimane, fatto di sfratti illegali da parte della polizia israeliana a Gerusalemme est, raid e devastazione nella moschea di Al Aqsa, Attualmente, sono morti 82 palestinesi (di cui 16 bambini) e 6 israeliani.

Qualcuno potrebbe ancora provare stupore nel vedere anche il Partito Democratico schierato lì in mezzo: tale partito è lo stesso che ha appoggiato un golpe nazista in Ucraina sostenendolo anche dal vivo in Piazza Maidan a Kiev, lo stesso che ha appoggiato un autoeletto presidente venezuelano Guaidò, che ha sostenuto il golpe imperialista in Bolivia, che ha votato a favore per una mozione di equiparazione tra comunismo e nazismo.
Di cosa ci stupiamo?
Come detto poco sopra, il PD è l’espressione massima di questo partito unico di destra ultraliberista; la gravità risiede, in alcune persone, nell’identificarlo ancora (sulla base di cosa poi?) anche vagamente a sinistra.

I video di devastazione e linciaggio che ci arrivano dalle zone occupate dagli israeliani, confermano ancora lo stato attuale del popolo palestinese, sotto apartheid e vittima di un genocidio lungo 70 anni.
Genocidio… parola che muta significato e applicazione molto facilmente in occidente, su cui è d’obbligo una riflessione in questo momento storico.

Chi nega l’evidenza del genocidio palestinese (popolo islamico) da parte israeliana, sono gli stessi che sono preoccupati e in apprensione per gli islamici uiguri, vittime di un genocidio senza prove e documenti, ma che tira in ballo la Cina.

Curioso come caso, no?

Traduzione del video di RedFish:

Proprio ora, la Palestina sta affrontando la peggiore violenza degli ultimi anni.
Questo video mostra un attacco un palazzo residenziale colpito martedì da un attacco aereo israeliano.
Ma la stampa occidentale sta distorcendo i fatti. Un tema comune è che i palestinesi sono sempre inquadrati come l’aggressore.
New York Times: “militanti a Gaza sparano razzi”
Reuters: “palestinesi prendono a sassate le auto degli israeliani“.

In realtà, la situazione è cominciata con lo sfratto di alcune famiglie palestinesi dalle loro case a Gerusalemme Est, eseguito illegalmente dalla polizia israeliana. Sono famiglie che vivono nel quartiere da generazioni, e i residenti hanno organizzato dimostrazioni di protesta contro questi sfratti illegali, che furono condannati dall’alto rappresentante agli affari esteri dell’Unione Europea.

Josep Borrell: “la situazione riguardo gli sfratti di famiglie palestinesi a Sheikh Jarrah e altre aree di Gerusalemme Est è motivo di grave preoccupazione. Tali azioni sono illegali ai sensi del diritto internazionale umanitario e servono solo ad alimentare le tensioni sul luogo.

Più tardi durante settimana, la polizia israeliana ha preso d’assalto la moschea di Al Aqsa, sparando granate stordenti e gas lacrimogeno. Oltre 305 palestinesi (bilancio salito a 500, ndr) sono rimasti feriti nell’assalto e oltre 50 ospedalizzati durante il radi israeliano. In risposta, Hamas ha lanciato dei razzi da Gaza. Il gruppo di resistenza palestinese ha rilasciato un ultimatum, chiedendo l’evacuazione della moschea da parte della polizia israeliana. Il sistema di difesa israeliano ha intercettato i razzi .Israele ha poi lanciato 130 attacchi aerei sulla striscia di Gaza, almeno 65 palestinesi sono morti (ora saliti a 82, ndr), inclusi 16 bambini, ma la maggior parte della stampa occidentale sta ignorando questo. Sia il New York Post che il Business Insider hanno insinuato che Hamas è la causa delle vittime, lo stesso suggeriscono Associated Press e DW News, dicendo che i bambini sono stati uccisi “combattendo con Israele“.

Qualsiasi cosa vogliano dire, gli abitanti di Gaza hanno il diritto di auto-difendersi e vivono sotto la costante minaccia di sgomberi, incursioni e attacchi aerei, ma la situazione si intensifica, mentre Israele si prepara per “colpi che Hamas non si aspetta”. I media occidentali stanno producendo il consenso per l’aggressione israeliana.

LINK AL VIDEO

Un palestinese ha tentato di fuggire dalla folla inferocita, ma bloccato ormai dal traffico, è stato catturato e pubblicamente linciato.

Il linciaggio, uno dei più caratteristici fenomeni dell’occidente, creatore e sostenitore di uno stato d’apartheid.

Questo è quello che sostengono e finanziano, con 3,8 miliardi l’anno, gli Stati Uniti d’America e tutto l’occidente, manipolando e distorcendo l’informazione che non parla mai di genocidio ai danni dei palestinesi, salvo poi inventarlo, senza prove e documenti, in altre parti del mondo (lo Xinjiang dice qualcosa?).

Un pensiero riguardo “Il “partito unico” mostra sempre il volto nella geopolitica. – Il sostegno della politica italiana ad Israele.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...