Articoli del 2022 · Conflitto in Ucraina · Dal Mondo · Geopolitica · Russia

La resa del Battaglione Azov e delle forze ucraine nell’Azovstal.

La resa del Battaglione Azov all’interno dell’Azovstal, iniziata al mattino con una prima delegazione di 10 persone, è proseguita fino alla consegna di 300 militari. Sapevamo perfettamente, da ben 8 anni, chi fossero e a cosa dovevano il loro essere famigerati, partendo proprio da quel Giorno della Vittoria del 2014 (vietato in Ucraina da Maidan… Continua a leggere La resa del Battaglione Azov e delle forze ucraine nell’Azovstal.

Articoli del 2022 · Conflitto in Ucraina · Cronaca · Dal Mondo · Geopolitica · Russia · Unione Europea

Aggressioni e intimidazioni. Episodi gravi di “ucrainizzazione” del dibattito.

Il racconto di questa guerra in maniera propagandistica, unilaterale, che banalizza in “buoni” e “cattivi”, ha avuto come frutto avvelenato una irrazionale e idiota russofobia, che miete vittime indiscriminatamente tra cultura, musica, letteratura e Storia. Ancor peggio, ci ha caricato di un pericolosissimo odio, lo stesso che in Ucraina è stato debitamente, volutamente, psicologicamente montato.… Continua a leggere Aggressioni e intimidazioni. Episodi gravi di “ucrainizzazione” del dibattito.

Articoli del 2022 · Conflitto in Ucraina · Geopolitica · Russia

Intervista a Marianna, la ragazza dell’ospedale di maternità di Mariupol.

Ricorderete il “bombardamento” dell’ospedale di maternità di Mariupol, partito con titoli da “centinaia” di morti, per poi diventare 3, attestandosi infine a 1. La foto della ragazza incinta con il pigiama a pois mentre esce dall’edificio ha fatto il giro del mondo, indignando in un’onda emotiva di accuse unilaterali alla Russia. Alcuni media in ucraina… Continua a leggere Intervista a Marianna, la ragazza dell’ospedale di maternità di Mariupol.

Articoli del 2022 · Conflitto in Ucraina · Dal Mondo · Geopolitica · Russia

Stupri visibili e invisibili: l’atrocità non è uguale in propaganda di guerra.

***PERDONATE L’IMMAGINE. NECESSARIA PER LA RIFLESSIONE*** Immagini disturbanti e violente vanno necessariamente evitate, si rischia (sovente ci cadono i nostri media) in una “pornografia della violenza” inutile, spettacolarizzante e irrispettosa per le vittime. Le immagini, fotografiche o video, che sono arrivate costantemente negli ultimi 8 anni dall’Ucraina, più precisamente dal Donbass, ci hanno suggerito la… Continua a leggere Stupri visibili e invisibili: l’atrocità non è uguale in propaganda di guerra.

Articoli del 2022 · Conflitto in Ucraina · Geopolitica · Politica · Russia

Nemmeno l’occidentalismo salva Orsini.

Tra i fiumi di parole che si stanno spendendo sul caso Orsini, ce n’è uno molto poco dibattuto, sia da chi sostiene il professore che da chi lo accusa di filo-putinismo. Il Prof. Orsini, per il trascorso accademico e per le tesi da sempre formulate, è SMACCATAMENTE filo-occidentale. Ha continuamente ribadito questo concetto, la sua… Continua a leggere Nemmeno l’occidentalismo salva Orsini.

Articoli del 2022 · Conflitto in Ucraina · Dal Mondo · Geopolitica · Russia

Aggiornamenti da Mariupol: corridoi umanitari, teatro colpito, Battaglione Azov.

Aggiornamenti da Mariupol. – Come riferito più volte, a Mariupol si combatte una delle battaglie più dure del conflitto. La città è la base del neonazista Battaglione Azov (a breve articolo), nato proprio in quella zona nel 2014 dopo addestramento occidentale in funzione antiseparatista, come dimostrato da innumerevoli servizi e testimonianze interne. – Attualmente, l’unico… Continua a leggere Aggiornamenti da Mariupol: corridoi umanitari, teatro colpito, Battaglione Azov.

Articoli del 2022 · Conflitto in Ucraina · Dal Mondo · Geopolitica · Russia

Missile al centro di Donetsk, 23 morti. Su TG5 e TG3 si “sposta” a Kiev.

Alle 11:30 del 14 Marzo, un attacco missilistico è stato lanciato al centro residenziale di Donetsk con un sistema Tochka-U con testata a grappolo vietata dal diritto internazionale. Sebbene intercettato dalla difesa aerea, il missile si è comunque abbattuto sulla città con un bilancio provvisorio di 20 morti e 28 feriti, tra cui bambini, donne… Continua a leggere Missile al centro di Donetsk, 23 morti. Su TG5 e TG3 si “sposta” a Kiev.

Articoli del 2022 · Conflitto in Ucraina · Dal Mondo · Geopolitica · Russia

Mariupol, tra accerchiamento e Battaglione Azov. Denunciata l’esplosione di un palazzo con 200 civili.

Durante i negoziati di Giovedì 3 Marzo, c’è stata un’intesa tra le due parti sui corridoi umanitari per l’evacuazione dei civili.La situazione più drammatica è nella città di Mariupol controllata dal Battaglione Azov, una delle milizie neo-naziste più famigerate dell’Ucraina, colpevole di uccisioni di massa, stupri e torture accertati da OSCE e l’Alto Commissario per… Continua a leggere Mariupol, tra accerchiamento e Battaglione Azov. Denunciata l’esplosione di un palazzo con 200 civili.

Articoli del 2022 · Conflitto in Ucraina · Dal Mondo · Geopolitica · Repressione e controllo · Russia

“Mi trovo qui e i bombardamenti (sui civili) sono ucraini” poi tagliano la linea. La reporter francese Anne-Laure Bonnel.

La reporter francese Anne-Laure Bonnel sta documentando il conflitto ucraino sul campo, attualmente si trova nella città di Donetsk. Nel 2015 effettuò tre viaggi nella zona del Donbass per seguire da vicino l’evolversi del conflitto nato l’anno prima, filmando il documentario “Donbass“. Il 1 Marzo partecipa al programma francese CNews in collegamento video, introducendo il… Continua a leggere “Mi trovo qui e i bombardamenti (sui civili) sono ucraini” poi tagliano la linea. La reporter francese Anne-Laure Bonnel.

Articoli del 2022 · Conflitto in Ucraina · Dal Mondo · Geopolitica · Russia

Zelensky: armi ai civili, artiglieria nei quartieri, detenuti liberi. Sconsideratezza alla vigilia del negoziato.

Fin dalla primissima copertura mediatica del conflitto, l’informazione ufficiale ha parlato di presunti attacchi su obiettivi civili. Come dimostrato in più casi, nella maggior parte si è trattato di spettacolarizzazione con foto e video di archivio, finalizzati a scaturire una forte risposta emotiva, eludendo così un’analisi approfondita del conflitto, banalizzandolo nella logica degli opposti schieramenti.In… Continua a leggere Zelensky: armi ai civili, artiglieria nei quartieri, detenuti liberi. Sconsideratezza alla vigilia del negoziato.