Articoli del 2021 · Cronaca · Politica · Reportage fotografici e Video · Repressione e controllo

Condanna di Mimmo Lucano.

Silvio Berlusconi. Appropriazione indebita, frode fiscale e falso in bilancio per il processo Mediaset. Condanna a 4 anni, ridotto a 1 con indulto, convertito in servizi sociali presso la clinica Sacra Famiglia. Prescrizione, amnistie e depenalizzazioni per una moltitudine di altri reati.

Lega Nord, truffa di 49 milioni sui rimborsi elettorali. Recuperati 2 milioni, il resto rateizzato a 100.000 euro bimestrali per 80 anni.

Federico Aldrovandi, ragazzo di 18 anni, ucciso da 4 agenti. Scontati 6 mesi effettivi di carcere/domiciliari solamente da 3 poliziotti. In 3 tornati in servizio.

Gilberto Caldarozzi, vice capo del Servizio Centrale Operativo durante le torture alla Scuola Diaz, creazione di false prove dopo le violenze del G8 del 2001. Condannato a 3 anni e 8 mesi. Pena mai scontata, solo interdizione dai pubblici uffici per 5 anni per poi essere: promosso Capo Servizio centrale operativo, consulente Finmeccanica, infine vice-capo della Direzione Investigativa Antimafia.

Giulio Andreotti, reato di partecipazione all’associazione per delinquere “Cosa Nostra”, reato accertato fino al 1980. Estinto per prescrizione.

Cristiano Fioravanti, terrorista neofascista dei NAR, uccide nel 1977 Walter Rossi, ventenne romano. Condannato a nove mesi di carcere per reati concernenti la sola detenzione dell’arma da fuoco, attualmente vive libero sotto il programma statale per la protezione dei pentiti.

Roberto Fiore, neofascista, condannato nel 1985 per banda armata e associazione sovversiva, indagato per la strage alla stazione di Bologna. Fugge a Londra dove riceve protezione e collabora con l’MI6, intelligence britannico. Torna in Italia nel 1999, anno in cui i suoi reati cadono in prescrizione e fonda il partito neofascista Forza Nuova.



Mimmo Lucano, realizza un sistema d’integrazione dei migranti all’interno di un paese calabrese morente. Il modello viene studiato ed elogiato da una pluralità di paesi esteri. Condannato a 13 anni e due mesi, multa di 500.000 euro.


Questa non è giustizia, ma giustizia borghese.
Questa non è una sentenza, ma vendetta della classe dominante.


Foto: Manifestazione del 13 Maggio 2019 a La Sapienza di Roma in sostegno di Mimmo Lucano.

Sostieni il sito

Ogni articolo o servizio fotografico è realizzato per una fruizione gratuita. Ma contenuti di qualità richiedono tempo e (purtroppo) denaro. Se hai apprezzato qualcosa e vuoi sostenere il sito, il Riccio ringrazia!

2,00 €

Donazione una tantum

Scegli un importo

€2,00
€5,00
€10,00

In alternativa inserisci un importo personalizzato


Apprezziamo il tuo contributo.

Fai una donazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...